Accordo di libero scambio con la Corea del Sud cancella ostacolo

Beni e servizi del commercio tra la Cina e la Corea del Sud è impostato per un salto di qualità dopo l'accordo di libero scambio tanto atteso tra i due paesi ha attraversato un ostacolo legislativo cruciale il Lunedi.
L'Assemblea nazionale della Corea del Sud ha dato il via libera al trattato commerciale bilaterale con Pechino dopo la decisione della Corea del Sud Saenuri Partito e il principale partito di opposizione Nuova Politica Alleanza per la democrazia, ha convenuto che era necessario adottare misure efficaci per sostenere le industrie.
La luce verde da Seoul si avvicina sui talloni di rapporti che Cina-Australia, accordo di libero scambio può essere ratificato dal Parlamento di Australia prima della fine dell'anno, dopo partito laburista governo australiano e opposizione raggiunto un compromesso sopra l'affare mese scorso.
Entrambe le offerte sono stati firmati nel giugno di quest'anno.
“Dal momento che entrambi accordi di libero scambio si concentrano su beni e la rimozione di importazione ed esportazione delle tariffe, entrambe le parti sono molto sensibili a concludere le offerte più presto possibile in modo che possano esportare più prodotti in Cina, così come l'accesso guadagno per le sue enormi mercati e dei consumatori, ”ha detto Lin Guijun, vice-presidente della University of International business and Economics di Pechino.
Lin ha detto che a differenza della Cina-Singapore o accordi di libero scambio Cina-Nuova Zelanda siglato nel 2008, gli accordi di libero scambio Cina-Corea del Sud e Cina-Australia hanno avanzato articoli sul commercio dei servizi. L'investimento è anche importante in quanto entrambi i paesi sono i principali mete di investimento all'estero per le aziende cinesi.
Le esportazioni della Corea del Sud sono diminuiti di più in più di sei anni nel mese di ottobre, con cali ripidi nelle spedizioni verso la Cina, gli Stati Uniti e in Europa, che indica la debolezza della domanda globale.
Desideroso di migliorare la capacità di guadagno del paese, il presidente sudcoreano Park Geun-hye ha più volte premuto i legislatori ad approvare una serie di accordi di libero scambio - inchiostrate con la Cina, Nuova Zelanda e il Vietnam - per garantire che essi entrano in vigore entro la fine di quest'anno.
Ministero della strategia e delle Finanze della Corea del Sud aveva avvertito che i ritardi nel processo di approvazione FTA potrebbe portare a perdite giornaliere di oltre 22 milioni di yuan (3.440.000 $) per le sue imprese orientate all'esportazione.
La Cina è il principale partner commerciale della Corea del Sud, così come il suo più grande mercato di esportazione, con gli scambi tra le due parti a $ 235.4 miliardi di dollari nel 2014, secondo i dati doganali. Corea del Sud è anche uno dei maggiori investitori stranieri in Cina con un investimento di $ 2.25 miliardi di fatta da gennaio a settembre di quest'anno.
Zhang Jianping, direttore dell'Istituto internazionale di cooperazione economica allo sviluppo e la riforma della Commissione, ha detto che dal momento che la Corea del Sud è esperto in servizi operativi del commercio e dei relativi settori come la logistica, il turismo, il trasporto, sanità, finanza e lo sviluppo di smart-city, le sue imprese credono Cina-Corea del Sud FTA può essere arricchito e diversificato attraverso servizi e modelli di sviluppo economico di investimento-alimentato.
Il governo australiano e le aziende ci sono anche sempre più preoccupati per ciò che vedono come debolezza della domanda del mercato globale, in particolare, per i suoi prodotti energetici e delle materie prime e le condizioni operative più difficili, come la crescita dei posti di economia più lenta.
“Di conseguenza, nessun lato vorrebbe perdere una grande opportunità e sarebbe desideroso di terminare la revisione legislativa il più presto possibile. Dopo tutto, i primi uccelli possono guadagnare più di esportazione e le opportunità di investimento dalla Cina “, ha detto Zhang.
La Cina è già il più grande mercato d'Australia, con materie prime, risorse naturali e prodotti agricoli nella parte superiore della sua lista di esportazione. Volume degli scambi tra la Cina e l'Australia è passato da $ 88,1 miliardi nel 2010 a $ 136,9 miliardi nel 2014. Australia ha avuto $ 9.4 miliardi di surplus commerciale con la Cina l'anno scorso.


Tempo post: Jun-26-2018

WhatsApp Online Chat!